La Tutela Della Maternita Nel Regime Fascista

Gina Giannini Alessandri


Libro electrónico La Tutela Della Maternita Nel Regime Fascista disponible en en nuestro sitio web con formato PdF, ePub, audiolibro y revista. Cree una CUENTA GRATUITA para leer o descargard La Tutela Della Maternita Nel Regime Fascista GRATIS!

LINGUA España
AUTOR Gina Giannini Alessandri
ISBN none
TAMAÑO DEL ARCHIVO: 5,66 MB


Página anterior: Lasarte-oria: Anotaciones Historicas
Siguiente página: Boletin De La Real Academia De La Historia. Tomo Clxxxviii. Cuaderno Ii. Mayo-agosto 1991

3 INDICE Prefazione.. 5 Capitolo 1 Storia della legislazione italiana a protezione del lavoro femminile .. 9 Le origini della tutela .. 9 La tutela della maternità nel settore agricolo.. 13 La protezione della maternità durante il regime fascista .. 14 La tutela della lavoratrice che contrae matrimonio .. 17 La Costituzione e l’evoluzione della. L’Opera nazionale maternità e infanzia nel ventennio fascista all’irrisoria base finanziaria che l’Onmi si vedeva assegnare e che poneva la nuova leg ge fuori da ogni prospettiva di effettiva at tuazione. ^ Si trattava infatti di una quota pari a soli. La condizione femminile durante il regime fascista Per consolidare il proprio regime improntato sull’autoritarismo, Mussolini adottò una politica anti-femminista, che impose alla donna l’esclusivo ruolo di madre-casalinga e facendo così della maternità, oggetto di pubblica esaltazione, a sostegno della forza nazionalista dello Stato. /8/26 · Dopo l'esposizione in altri due eventi (uno nel e l'altro nel , in occasione del ventennale della marcia su Roma), con la ricostituzione di un nuovo partito fascista (il Partito fascista. Le conseguenze della Grande Guerra, la cronica mancanza di lavoro, l’emigrazione, la crisi in cui giaceva la nostra penisola aveva portato a un drastico calo delle nascite. Per porre rimedio al problema Mussolini fondò nel l’Opera Nazionale Maternità e Infanzia (OMNI), le cui principali priorità erano quelle di ridurre la mortalità infantile, prevenire l’abbandono dei bambini. In Italia, le prime leggi a tutela della maternità in materia di lavoro vennero emanate nel XIX secolo, in ritardo rispetto agli altri paesi europei. Agli inizi del Novecento venne approvata la legge n. , nota come “legge Carcano”, che prevedeva per le madri lavoratrici un. MATERNITÀ E INFANZIA. - Un istituto di alta importanza politica e sociale del regime fascista è l'Opera nazionale per la protezione della maternità e infanzia, ordinata dalla legge 10 dicembre , n. (regol. 15 aprile , n. ) e modificata dal r. decr.-legge 21 ottobre , n. (legge 5 gennaio , n. ) e dalla legge 13 aprile n. La legge costitutiva dell. L’art. 53, 1 e 2 comma, apttf.org 26/3/01 n. , contenente il Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, che stabilisce che non è obbligata a prestare lavoro notturno la lavoratrice madre di un figlio di. Uno dei tanti surreali argomenti usati dai fautori dell' immigrazione è che essa serva a compensare l'insufficiente tasso di natalità dei paesi apttf.org lead. Le norme che disciplinano permessi e congedi a tutela della maternità e della paternità sono contenute nel decreto legislativo n nonché in caso di decesso del bambino alla nascita o durante il congedo di maternità, le lavoratrici hanno diritto ad astenersi dal lavoro per l'intero periodo di congedo di maternità salvo che la stessa non scelga di riprendere l’attività lavorativa (art. La legge di quel tempo aveva una considerazione molto chiara sulla posizione della donna nella società: “ Lo scopo della vita di ogni donna è il figlio La sua maternità psichica e fisica non ha che questo unico scopo.” Riforma della scuola fascista. Il promotore di questa riforma fu Giovanni Gentile.

LIBROS RELACIONADOS